Come richiedere gli incentivi Conto Termico?

Come richiedere gli incentivi Conto Termico?

Il conto termico rappresenta un sistema di incentivazione, elaborato dal Governo, voto sostegno di soggetti privati e pubblici all’interno di interventi di piccole dimensioni destinati all’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Ma quali sono nel dettaglio gli interventi riconosciuti dalla normativa concernente il conto termico?

Sono sostenute tutte le attività che possono migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, ossia interventi di isolamento termico, operazioni di coibentazione delle pareti e coperture, sostituzione di serramenti e schermature solari, sostituzione di impianti esistenti per la climatizzazione invernale con impianti ad alta efficienza.

Ma fanno parte del conto termico anche gli interventi di istallazione sostituzione di imparanti impianti alimentati a fonti rinnovabili, quali: pompe di calore, caldaie, stufe e camini a biomassa, impianti solari termici anche abbinati a tecnologia solar cooling per la produzione di freddo.

Come richiedere gli incentivi Conto Termico e Quali sono i requisiti per accedere?

Possono usufruire delle potenzialità di risparmio prospettate dal Conto Termico tutti i cittadini interessati all’attuazione d’interventi energetici. Non solo. Sono coinvolte anche le pubbliche amministrazioni.

Per quanto riguarda i privati, possono accedere agli incentivi soltanto gli interventi di piccole dimensioni eseguiti su impianti per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza.

In base quanto disposto dal decreto ministeriale, il conto termico prevede un budget annuo complessivo pari a 900 milioni di euro. 200 milioni sono pensati per interventi delle pubbliche amministrazioni.

Mentre i restanti 700 milioni sono rivolti ai soggetti privati.