Incentivi quarto conto energia

incentivi quarto conto energia

Incentivi quarto conto energia. Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio ha bocciato, con una serie di sentenze depositate il 12 febbraio, la decisione del Gse (Gestore dei Servizi Energetici) di revocare gli incentivi quarto conto energia. Secondo il Gse, infatti, mancavano tutti i requisiti necessari per usufruire di tali incentivi, i quali erano, però, già stati accordati a un gruppo di proprietari di impianti fotovoltaici.

Il Gestore dei Servizi Energetici ha ritenuto che, per poter godere delle tariffe incentivanti del quarto conto energia, non bastasse soltanto risultare idoneo rispetto alle condizioni fissate dal decreto ministeriale del 5 maggio 2011, ma fosse necessario rispettare anche il requisito introdotto con il 5° Conto Energia. Si richiede quindi come condizione necessaria per usufruire degli incentivi quarto conto energie,  che, oltre alla connessione dell’impianto fotovoltaico alla rete alla data fissata dal DM 5 maggio 2011, anche l’immissione materiale di energia nella rete sia stata avviata.

Secondo il Tar Lazio, invece, l’effettiva immissione di energia nella rete non ha alcuna rilevanza ai fini della determinazione della data di messa in esercizio degli impianti fotovoltaici, ai sensi del dec. 5 maggio 2011. Dalla data di messa in esercizio dipende l’accesso agli incentivi quarto conto energia. I giudici laziali hanno, quindi, accolto tutti i ricorsi che sono stati presentati dagli operatori contro la revoca degli incentivi, decisa dal Gse. Per maggiori visitare il nostro portale dedicato alle opportunità legate al Conto Termico. Non lasciatevi sfuggire le occasioni.