Incentivi solare termico: quali sono e come funzionano?

incentivi solare termico

Incentivi solare termico: quali sono e come funzionano? Gli impianti solari termici sono composti da pannelli capaci di produrre acqua calda sfruttando l’energia solare. La radiazione solare riscalda un liquido che, circolando all’interno dei pannelli, trasferisce il calore assorbito ad un serbatoio di accumulo d’acqua.

L’acqua calda che viene accumulata nel serbatoio, viene poi utilizzata al posto dell’acqua prodotta da una caldaia o da uno scalda bagno elettrico. In questo modo l’utente ha un notevole risparmio sui consumi di energia elettrica e/o gas.

I pannelli solari termici sono utilizzati normalmente per il riscaldamento degli edifici, per la produzione di acqua calda sanitaria e per la produzione di calore nel settore dell’industria e dell’agricoltura. Se abbinati a degli impianti di solar cooling, i pannelli solari possono essere impiegati anche per provvedere al raffrescamento estivo.

Gli impianti solari termici possono usufruire dei cosi detti incentivi solare termico, ovvero quegli incentivi legati agli interventi di risparmio e di efficienza energetica. Tra i vari incentivi solare termico, sono tre le tipologie principali: le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico; gli incentivi previsti dal Decreto Ministeriale 28 dicembre 2012 , meglio conosciuto come Decreto “Conto Termico”; i Certificati Bianchi (ovvero i Titoli di Efficienza Energetica).

Il Decreto “Conto Termico”, mette in atto il regime di sostegno già introdotto dal D.Lgs. 3 marzo 2011, n.28 volto ad incentivare gli interventi di piccole dimensioni, che incrementano l’efficienza energetica e la produzione di energia termica ricavata da fonti rinnovabili.